Home » Regolamento

Regolamento

 

REGOLAMENTO INTERNO DI FUNZIONAMENTO DEL CONSORZIO

 “GLI  AMBULANTI  DI  FORTE  DEI  MARMI”

 

(parte integrante dello statuto, per i richiami ivi contenuti, che sostituisce ogni regolamento antecedente al presente testo, aggiornato come da seduta del Consiglio Direttivo del 4 Gennaio 2017)

 

 

1. A ciascun socio, affiliato e partecipante occasionale, è severamente vietato divulgare informazioni riguardanti il Consorzio e i consorziati che possano in qualsiasi modo danneggiare l’immagine e/o interferire con la realizzazione degli scopi istituzionali del Consorzio e dei consorziati. È fatto altresì obbligo di mantenere il più stretto riserbo su qualsiasi informazione e/o argomento trattati durante le riunioni organizzative e le assemblee.

2. Le richieste dei soci che non sono inerenti all’ordine del giorno dell’assemblea in corso di svolgimento saranno messe all’ordine del giorno dell’assemblea successiva: questo per garantire a tutti i soci di esprimere le proprie opinioni e al tempo stesso per evitare di escludere dal dibattito i soci non presenti ma che potrebbero essere interessati all’argomento. 

3. E' fatto obbligo ai consorziati, affiliati, partecipanti occasionali di non partecipare a manifestazioni, non organizzate dal Consorzio, di tipo o genere tendente a raccogliere al loro interno, pur con altro nome, banchi del mercato di Forte dei Marmi. L’obbligo di non partecipare vale su tutto il territorio italiano. I  consorziati, affiliati, partecipanti occasionali possono comunque avanzare richiesta scritta di deroga al Consorzio. Qualora venisse accettata tale richiesta scritta di deroga, nel caso ci fosse concomitanza tra la fiera organizzata dal Consorzio e quella per la quale si è ottenuta la deroga, i soci, gli affiliati, i partecipanti occasionali richiedenti dovranno garantire la presenza fisica del titolare e del banco principale alla manifestazione/fiera organizzata dal Consorzio. Non sono ammesse deleghe a terzi.

4. L’assegnazione delle postazioni/posteggi nelle manifestazioni/fiere sarà effettuata mediante sorteggio tra tutti i consorziati. In caso di partecipanti occasionali locali ad una manifestazione/fiera, sarà deciso il criterio d'assegnazione, di volta in volta, secondo gli accordi presi. Le partecipazioni occasionali di commercianti/ambulanti locali sono ammesse solo nei casi in cui la richiesta (ad esempio da parte di una amministrazione comunale, o associazione di categoria, o da parte di quanti altri propongano al Consorzio stesso la partecipazione o l'organizzazione di una manifestazione/fiera, come a titolo esemplificativo ma non esaustivo le Pro Loco) di inserire un certo numero di partecipanti occasionali locali, a latere della stessa manifestazione del Consorzio, sia stata posta come pregiudiziale per la partecipazione del Consorzio alla manifestazione stessa.

4bis. Ai sensi del successivo articolo 7 dello Statuto del Consorzio (“FONDO CONSORTILE, CONTRIBUTI INIZIALI, PERIODICI E STRAORDINARI”), commi da 7.1 a 7.7, è fatto obbligo ai consorziati di contribuire alle spese settimanali finalizzate al corretto funzionamento del Consorzio, ciò al fine di contribuire alla piena ed ottimale realizzazione degli scopi istituzionali del Consorzio stesso, secondo le modalità di contribuzione decise dal Consiglio Direttivo. A tal proposito, è istituito un contributo di partecipazione ad ogni manifestazione settimanale cui prende parte il Consorzio, fissato di volta in volta dal Presidente per ogni categoria di partecipazione (associato, affiliato o partecipante occasionale/invitato), che deve essere tassativamente corrisposto al Consorzio in maniera anticipata rispetto alla/e manifestazione/i stessa/e. Specificatamente, è fatto obbligo per ciascun associato, affiliato o partecipante occasionale (invitato) di essere in regola, al momento del “sorteggio delle postazioni” – consuetudinariamente, salvo diversa indicazione, fissato alle ore 16 del giorno mercoledì antecedente la/e manifestazione/i settimanale/i cui prende parte il Consorzio - con il pagamento della quota di partecipazione alla/e stessa/e manifestazione/i, dando al Presidente del Consorzio (o persona da lui espressamente delegata allo scopo) visibile evidenza del già avvenuto pagamento (anche tramite supporti cartacei e/o elettronici). Ai fini della corretta tracciabilità dei singoli pagamenti, nonché per esigenze amministrative e contabili, non è ammesso il pagamento della quota di partecipazione in contanti. Il socio, affiliato o partecipante occasionale, non in regola con tale pagamento alle ore 16 del giorno mercoledì antecedente la/e manifestazione/i settimanale/i cui prende parte il Consorzio, incorrerà nell’immediata esclusione dalla/e stessa/e manifestazione/i e dunque non potrà parteciparvi.  Il mancato pagamento di numero 3 (tre) quote di partecipazione (anche non consecutive) è sanzionato con la sospensione indeterminata e dunque l’esclusione immediata dalla partecipazione alle manifestazioni successive cui prende parte il Consorzio. Il Presidente del Consorzio, dopo aver valutato le motivazioni di tale ritardo, ove prodotte per iscritto dall’associato, affiliato o partecipante occasionale (invitato), si riserva comunque il diritto di reintegrare alla partecipazione il socio, affiliato o partecipante occasionale (invitato). Condizione fondamentale e necessaria per la valutazione del reintegro, rimane il versamento da parte del socio, affiliato o partecipante occasionale (invitato) delle quote di partecipazione non puntualmente versate. 

5. È vietata la vendita di merce di qualità scadente, o abbigliamento usato di poco pregio, o di oggetti e abbigliamento di cineseria a basso costo, come pure è fatto divieto ad associati, affiliati o partecipanti occasionali di porre in vendita articoli con marchi contraffatti, o di effettuare vendite sottocosto di fondi di magazzino.

6. E' vietata la presenza di più titolari d'attività di commercio su aree pubbliche dietro al medesimo banco di vendita, eccezione fatta per soci, o coniugi, o figli, o, in ogni modo, addetti della ditta intestataria del posteggio; si considerano come soci esclusivamente quelli già  presenti al momento dell'adesione al Consorzio, non sono ammessi soci o società di nuova costituzione, salvo nei casi previsti dallo statuto.

7. E' vietato presentarsi alle fiere con un mezzo di trasporto del quale non si è intestatari, come altresì sistemarlo nel proprio posteggio o scaricare da questo l'attrezzatura e le merci, ad eccezione del fatto che si utilizzi un veicolo sostitutivo (o da autonoleggio) per riparazione del proprio mezzo.

8. E' fatto obbligo ai consorziati o affiliati o partecipanti occasionali di esibire la documentazione necessaria a semplice richiesta da parte dei responsabili preposti al controllo delle manifestazioni/fiere da parte del Consorzio.

9. Al fine di ottimizzare il funzionamento istituzionale del Consorzio stesso, nonché di disciplinare più correttamente le modalità di partecipazione dei Consorziati alle manifestazioni denominate “facoltative”, cui prende parte il Consorzio Gli Ambulanti di Forte dei Marmi, gli stessi Consorziati sono tenuti a comunicare al Presidente, o suo Vice, entro il lunedì sera ore 20, la volontà o meno di partecipare alla/alle manifestazione/i del sabato o della domenica successivi. La mancanza di una comunicazione in tal senso, sarà interpretata come manifestazione di chiara volontà del Consorziato di non partecipare alla/alle manifestazione/i stessa/e.

10. A tutela dell’attività istituzionale, nonché dell’immagine del Consorzio Gli Ambulanti di Forte dei Marmi, a fronte della volontà, di un singolo Consorziato, di apportare variazioni nella propria ragione e/o compagine sociale, ovvero di apportare variazioni sia a livello organizzativo che di strategie di vendita e/o di prodotti proposti nell’attività di vendita dello stesso Consorziato, lo stesso deve presentare preventiva richiesta scritta in merito al Consiglio Direttivo, nella persona del legale rappresentante e Presidente pro-tempore, il quale valuterà se tali variazioni possano confliggere con gli scopi istituzionali che il Consorzio si prefigge di raggiungere.  

11. A tutela dell’attività istituzionale e dell’immagine del Consorzio, i singoli partecipanti, durante le manifestazioni cui prende parte il Consorzio Gli Ambulanti di Forte dei Marmi, devono obbligatoriamente utilizzare i supporti di vendita, quali a titolo esemplificativo le sacchettature ed i fascioni decorativi di abbigliaggio del banco di vendita, indicati dal legale rappresentante e Presidente pro-tempore del Consorzio stesso. 

12. A tutela dell’attività istituzionale e dell’immagine del Consorzio, la vendita di prodotti usati da parte dei singoli partecipanti, nel corso di manifestazioni cui prende parte il Consorzio Gli Ambulanti di Forte dei Marmi, è consentita solo con l’ausilio di cartellonistica di comunicazione che sia chiaramente visibile dalla clientela e che deve essere preventivamente sottoposta per approvazione al legale rappresentante e Presidente pro-tempore del Consorzio stesso. 

13. Ritenuta strategica per il conseguimento degli scopi sociali la partecipazione ad un maggior numero possibile di manifestazioni annue, al fine di promuovere la partecipazione alle manifestazioni denominate “facoltative”, sia da parte dei Consorziati che degli Affiliati e degli Invitati, coloro i quali hanno partecipato per la prima volta ad una manifestazione “facoltativa”, siano essi indifferentemente Consorziati, ovvero Affiliati, ovvero Invitati, gli stessi acquisiranno un diritto di prelazione a parteciparvi anche per gli anni successivi.

14. La convocazione delle adunanze di Consiglio Direttivo può avvenire tramite semplice comunicazione di posta elettronica, fax, chiamata telefonica, messaggistica telefonica (incluso utilizzo di messaggistica su app), semplice avviso verbale.

15. Organo di Controllo. L'Organo di Controllo è composto dai membri del direttivo e dal Presidente del Consorzio. Compito dell’Organo di Controllo è di verificare che il Regolamento sia puntualmente applicato. Ogni eventuale trasgressione al Regolamento dovrà essere riferita al Presidente del Consorzio.

16. Un delegato, scelto dal Presidente del Consorzio tra i membri del direttivo o tra i consorziati, vigila sulle modalità di utilizzo del Marchio ufficiale e registrato denominato “Consorzio Gli Ambulanti di Forte dei Marmi” da parte dei consorziati e/o affiliati, al fine di evitare utilizzi impropri dello stesso o non in linea con gli scopi istituzionali del Consorzio o con le politiche di immagine del Consorzio, che invece sono determinate dal Presidente in quanto legale rappresentate del Consorzio stesso.

17. È fatto obbligo ai consorziati, affiliati e partecipanti occasionali di lasciare pulita e sgombera da sacchi, cartoni e rifiuti in genere l’area occupata durante le manifestazioni/fiere.

18. È fatto obbligo ai consorziati, affiliati e partecipanti occasionali di tenere sempre, ed in ogni occasione, un comportamento ed un contegno civili e decorosi, e soprattutto rispettosi degli organi di amministrazione e di controllo del Consorzio, sia durante le riunioni e/o le  assemblee, siano esse ufficiali o puramente organizzative, sia durante le manifestazioni/fiere ufficiali cui prende parte il Consorzio stesso. E’ severamente proibito manifestare il proprio dissenso rispetto alle scelte organizzative e/o strategiche, nonché nelle sedi preposte al dibattito, utilizzando turpiloqui e/o manifestazioni verbali e/o fisiche che possano rappresentare offesa fisica e/o morale sia per i componenti degli organi di amministrazione e di controllo del Consorzio, sia per gli stessi singoli consorziati, affiliati e partecipanti occasionali. E’ compito e dovere del Presidente segnalare all’Organo di Controllo i soggetti che abbiano tenuto comportamenti inappropriati ai fini delle sanzioni da comminare.

19. Ai sensi dell’articolo 7 dello Statuto del Consorzio (“FONDO CONSORTILE, CONTRIBUTI INIZIALI, PERIODICI E STRAORDINARI”), commi da 7.1 a 7.7, è fatto obbligo ai consorziati di contribuire alle spese annuali finalizzate al corretto funzionamento del Consorzio, ciò al fine di contribuire alla piena ed ottimale realizzazione degli scopi istituzionali del Consorzio stesso, secondo le modalità contributive decise dal Consiglio Direttivo. E’ istituito un contributo al funzionamento del Consorzio, fissato in 600,00 (seicento) euro trimestrali, corrispondenti a 2.400,00 (duemilaquattrocento) euro annuali, rivalutabili secondo Indice Istat, che deve essere tassativamente corrisposto al Consorzio trimestralmente ed in maniera anticipata rispetto alle scadenze del 31 marzo, 30 giugno, 30 settembre e 31 dicembre di ogni anno.

 

SANZIONI

 

Le sanzioni vengono comminate nel caso in cui, a seguito di verifiche operate da parte dell’Organo di Controllo, siano riscontrate trasgressioni al presente Regolamento.

Le sanzioni sono applicate dal Presidente del Consorzio, che prende atto delle trasgressioni segnalate dall’Organo di Controllo, e sono insindacabili e inappellabili.

Per la trasgressione all’articolo n. 1, è prevista una sanzione pecuniaria che va da 500,00 (cinquecento) euro a 2.000,00 (duemila) euro a discrezione del Presidente e, in caso di recidiva, da 2.000,00 (duemila) euro a 5.000,00 (cinquemila) euro, sempre a discrezione del Presidente.

Per la trasgressione all’articolo n. 3, è prevista l’esclusione dalla partecipazione alle manifestazioni successive del Consorzio, ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo, fino a data da stabilirsi, sempre ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo. 

Per la trasgressione all’articolo n. 5, è prevista una sanzione pecuniaria che va da 500,00 (cinquecento) euro a 2.000,00 (duemila) euro a discrezione del Presidente e, in caso di recidiva, da 2.000,00 (duemila) euro a 5.000,00 (cinquemila) euro, sempre a discrezione del Presidente.

Per la trasgressione all’articolo n. 6, è prevista una sanzione pecuniaria che va da 2.000,00 (duemila) euro a 5.000,00 (cinquemila) euro o una sospensiva dalle manifestazioni/fiere a discrezione del Presidente. In caso di recidiva è prevista l’esclusione dalla partecipazione alle manifestazioni successive del Consorzio, ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo, fino a data da stabilirsi, sempre ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo. 

Per la trasgressione all’articolo n. 7 è prevista una sanzione pecuniaria che va da 2.000,00 (duemila) euro a 5.000,00 (cinquemila) euro, o una sospensiva dalle fiere a discrezione del Presidente. In caso di recidiva è prevista l’esclusione dalla partecipazione alle manifestazioni successive del Consorzio, ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo, fino a data da stabilirsi, sempre ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo. 

Per la trasgressione agli articoli n. 6 e 7 unitamente, è prevista l’esclusione dalla partecipazione alle manifestazioni successive del Consorzio, ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo, fino a data da stabilirsi, sempre ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo.

Per la trasgressione all’articolo n. 8, è prevista una sanzione pecuniaria di 2.000,00 (duemila) euro e, in caso di recidiva, l’esclusione dalla partecipazione alle manifestazioni successive del Consorzio, ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo, fino a data da stabilirsi, sempre ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo.

Per la trasgressione all’articolo n. 9, è prevista una sanzione pecuniaria di 500,00 (cinquecento) euro.

Per la trasgressione all’articolo n. 10, è prevista l’esclusione dalla partecipazione alle manifestazioni successive del Consorzio, ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo, fino a data da stabilirsi, sempre ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo.

Per la trasgressione all’articolo n. 11, sono previste le seguenti: sanzione pecuniaria di 100,00 (cento) euro alla prima infrazione; sanzione pecuniaria di euro 300,00 (trecento) euro alla seconda infrazione; esclusione dalla partecipazione ad una manifestazione “obbligatoria”, ad insindacabile scelta dell’Organo di Controllo, alla terza infrazione.

Per la trasgressione all’articolo n. 12, sono previste le seguenti: richiamo verbale e/o scritto alla prima infrazione; sanzione pecuniaria di euro 500,00 (cinquecento) euro alla seconda infrazione; esclusione dalla partecipazione alle manifestazioni successive del Consorzio, ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo, fino a data da stabilirsi, sempre ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo, alla terza infrazione

Per la trasgressione all’articolo n. 16, è previsto in prima istanza un richiamo ufficiale ad uniformarsi alle politiche di immagine del Consorzio; al secondo richiamo viene comminata una sanzione pecuniaria di 500,00 (cinquecento) euro; al terzo richiamo viene comminata una sanzione pecuniaria di 2.000,00 (duemila) euro.

Per la trasgressione all’articolo n. 17, è prevista una sospensiva temporanea dalle manifestazioni/fiere a discrezione del Presidente.

Per la trasgressione all’articolo n. 18, sono previste le seguenti: sanzione pecuniaria di euro 1.500,00 (millecinquecento) euro alla prima infrazione; esclusione dalla partecipazione ad una  manifestazione successiva del Consorzio, ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo, alla seconda infrazione; esclusione dalla partecipazione alle manifestazioni successive del Consorzio, ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo, fino a data da stabilirsi, sempre ad insindacabile giudizio dell’Organo di Controllo, alla terza infrazione.

Nel caso di affiliati o partecipanti occasionali, è inteso che la sanzione di esclusione dalla partecipazione alle manifestazioni successive del Consorzio valida per i consorziati, sia da intendere analogamente.

Il mancato pagamento delle sanzioni pecuniarie porta all’automatica esclusione dalla partecipazione alle manifestazioni successive del Consorzio, sia per i consorziati che per gli affiliati o partecipanti occasionali. Resta intatta, in ogni caso, la possibilità, da parte del Consorzio, di avanzare richiesta di risarcimento dei danni ai trasgressori.

Per la trasgressione all’articolo n. 19, è prevista l’esclusione automatica dalla partecipazione alle manifestazioni successive del Consorzio. Il consorziato riacquisterà il diritto a partecipare ad una manifestazione successiva del Consorzio, soltanto dopo aver completamente regolarizzato la sua posizione debitoria nei confronti del Consorzio stesso con il versamento integrale delle quote dovute.

 

Massa, 4 Gennaio 2017

 

Tv, Radio, Media

Tv, Radio, Media - Ambulanti di Forte dei Marmi

Rassegna stampa

Rassegna stampa - Ambulanti di Forte dei Marmi

La nostra App

La nostra App - Ambulanti di Forte dei Marmi

Facebook

Facebook - Ambulanti di Forte dei Marmi

Sponsor

Sponsor - Ambulanti di Forte dei Marmi